Mentre la maggior parte delle persone detesta sentirsi “chiusa” dentro un taglio nella roccia, una grotta o una forra, io provo al contrario una sensazione di protezione, quasi di intimità in questi ambienti. Con pazienza e spirito di adattamento, e un’adeguata preparazione alle delusioni che non mancano mai, mi infilo dunque in queste piccole (o grandi) gole fluviali, magari scoperte per caso su una mappa dell’IGM, in cerca di emozioni e ovviamente spunti fotografici. Qualche giorno fa, percorrendo uno stretto intaglio nel tufo, mi son trovato a un bivio, con ben due piccoli corsi d’acqua che si univano a formare un gorgogliante torrentello. Li esploro entrambi. Ma mentre uno si rivela quasi subito poco interessante e ingombro di alberi caduti, forse a causa di una recente tempesta, l’altro si dimostra invece dotato di un certo carattere. Termina, almeno dal punto di vista escursionistico, contro una parete di roccia da cui scendono due cascatelle. Ma prima, ha scavato la roccia in modo sinuoso: in alto, verso la campagna, una fila di grandi roverelle e qualche leccio chiude la vista sul cielo. Una di queste querce cresce apparentemente sospesa nel vuoto, come si tenesse a cavallo della forra, alzando le fronde contro il cielo a sorvegliare che tutto vada per il verso giusto. Guardarla mi ha dato un senso di soggezione, e al contempo di profondo rispetto. E’ cresciuta e diventata possente pur ancorata a un piccolo sperone di roccia. La sua sorte è quella di essere l’angelo custode della piccola forra, un angelo destinato a cadere, prima o poi, man mano che l’erosione procederà. A cadere proprio come Lucifero, l’angelo precipitato dal Paradiso all’Inferno, ma il cui nome non a caso contiene il termine latino lux, luce. Tra splendore e tenebra, tra incommensurabili altezze e profondi abissi. Due mondi che sono più vicini di quel che in genere pensiamo.

- © Marco Scataglini, all rights reserved.

Vetralla, 13/09/2016, Mirrorless, 16-35 mm a 16 mm, 1 s a f/8, ISO 200, stitching verticale di tre foto e conversione in bianco e nero.