Confesso che non è stato facile trovare la giusta fotografia per un ultimo post di commiato… ma partiamo dai ringraziamenti: nonostante io abbia interrotto già da qualche mese i miei contributi a Genius Loci, ho continuato a seguire i lavori dei componenti del collettivo rimanendo molto spesso sorpreso dall’altissima qualità delle immagini pubblicate, complimenti agli ottimi fotografi!
Sono molto orgoglioso di avere fatto parte di questo gruppo e proprio per questo mi sento in obbligo di citare Vitantonio Dell’Orto, Giulio Ielardi e Ugo Mellone che mi hanno voluto nella squadra fin dagli esordi: a loro va un sincero e sentito ringraziamento.

Desideravo che quest’ultima fotografia pubblicata racchiudesse in sé tutto quello che Genius Loci mi ha trasmesso e che mi lascerà, volevo anche e soprattutto che fosse un augurio a tutti quelli che hanno pensato al progetto, lo hanno costruito e lo hanno portato avanti con passione e dedizione anche nei momenti in cui non è stato facile e scontato proseguire.
Ho scelto una fotografia, l’unica di tutto il mio portfolio qui sul blog che includa una presenza antropica, un manufatto dell’uomo; è stata scattata nel luogo che più spesso ricorre nelle immagini che ho pubblicato nei mesi addietro ossia le Foreste Casentinesi, un luogo magico che mi ha permesso di formare sensibilità verso la Natura e capacità fotografiche. Questa immagine, in cui lo scivolo è rivolto verso le rigogliose foreste pronte per il risveglio primaverile e verso la luce chiara e frontale, è un auspicio per un futuro sereno ed è dedicata a tutti quelli che hanno creato GL e soprattutto a tutti coloro che lo hanno seguito lasciandosi affascinare e trasportare.

- © Riccardo Rimondi, all rights reserved.

Foreste Casentinesi (FC), DSLR, 24mm TSE, f.13 a 1/200 s, ISO 100, conversione da RAW

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *