Un maschio di pernice bianca nel suo ambiente montano ancora immacolato; un soggetto abituale per la stagione, nonché uno dei miei preferiti… e non solo mio, come saprà chi ha seguito regolarmente l’avventura di Genius loci. Capita che io non ami affatto l’interpretazione in chiave umana dei comportamenti animali, ma per questa occasione farò un’eccezione: visto che la sua una posa mi ricorda un inchino lo trovo lo scatto ideale per un post di saluto.
Un inchino che rivolgo al pubblico, come al sipario di una pièce teatrale, per ringraziarlo del seguito attribuitoci in questi due anni e mezzo di cavalcata. Un viaggio che, come sempre, ha visto momenti difficili alternarsi ad altri felici, ma che è stato sempre e comunque un motivo di stimolo ulteriore a uscire fuori, trovare qualcosa da testimoniare e condividere, con la speranza che qualcosa resti.
Perché (passando ad altro pennuto) come le anatre di Guccini ci insegnano, “bisognava volare”.

- © Vitantonio Dell'Orto, all rights reserved.

Riserva Naturale Städjan-Nipfjället, Dalarna, Svezia, 19/03/2017; DSLR APSC, 70-300/4,5-5,6, f.6,3 a 1/1250 s, compensazione +1/3 EV, ISO 280, originale RAW con post produzione di base e ritocco del punto del bianco.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *